Bridgerton 3 Parte 2: quando esce, a che ora e cosa aspettarsi

Per quanto Penelope Featherington sia un’osservatrice eccellente—e deve esserlo, per raccogliere al meglio i pettegolezzi per i Lady Whistledown’s Society Papers—sembra aver perso i segnali che portano all’episodio finale della prima parte della terza stagione di Bridgerton: Colin Bridgerton è assolutamente ai suoi piedi.

Nell’episodio 4, l’uomo si mette a nudo con Miss Featherington confessandole finalmente i suoi sentimenti, godendo di un movimentato viaggio in carrozza fino a casa e proponendo spontaneamente un matrimonio alla sua confidente e amica di lunga data.
Penelope non potrebbe essere più sorpresa… anzi, entusiasta! È tutto ciò che ha sempre sognato! Tranne per il fatto che ha tenuto segrete per anni alcune cose a lui, e se mai le scoprirà, e crede che sicuramente la odierà e annullerà la cerimonia. Non proprio una base ideale sulla quale avviare un matrimonio.

Queste sono le premesse della seconda parte della terza stagione, la prima in cui una stagione di Bridgerton viene divisa in due parti.
Ecco un first look a cosa possiamo aspettarci dal prossimo capitolo della storia d’amore di Polin.

Quando esce la seconda parte della terza stagione di Bridgerton?

La seconda parte arriverà il 13 giugno e sarà disponibile dalle ore 09:00 su Netflix.

Quanti episodi includerà la seconda parte?

La seconda parte includerà quattro episodi, con l’episodio 8 come finale di stagione.

Di cosa tratterà la seconda parte della terza stagione di Bridgerton?

La seconda parte della stagione continuerà a focalizzarsi sulla coppia centrale… e non solo!
La rivelazione di Lady Whistledown è imminente per Penelope. Come ha affermato la showrunner della terza stagione Jess Brownell, la prima parte della stagione è “pura commedia romantica”, ma la seconda sarà “un mondo totalmente diverso”. Brownell ha aggiunto: “Ciò che continua a gravare su questa coppia è il segreto della Whistledown e il fatto che Eloise non abbia idea che questi due abbiano sentimenti l’uno per l’altra. Quindi ci sarà una tensione molto alta nella seconda metà”.

Ma, ciò non è l’unica storyline della seconda parte. C’è anche la nascente storia d’amore di Francesca Bridgerton con il silenzioso ma affascinante John Kilmartin; la ricerca della Regina Charlotte di superare Whistledown; i sentimenti di Violet Bridgerton per il fratellino di qualcuno; la disperazione di Cressida Cowper verso una ricerca matrimoniale non particolarmente gradita; l’incontro appassionato di Benedict Bridgerton con Lady Tilley Arnold; e il ritorno di Kate e Anthony a Mayfair.

Una cosa è certa: il finale sarà strappalacrime. In un’intervista con Today, la produttrice esecutiva Shonda Rhimes ha rivelato che “siamo molto segreti riguardo alla seconda parte della terza stagione, ma posso dire che è sexy e sorprendente in molti modi. E anche, ho pianto alla fine”.

Perché Netflix ha deciso di dividere la terza stagione in due parti?

Come ha affermato Brownell, “Netflix ci ha avvicinati dopo che avevamo finito di produrre la stagione annunciandone la divisione”, il che significa che la terza stagione non era originariamente pensata per essere divisa in due parti. Tuttavia, Brownell ha aggiunto che la stagione ha una “pausa naturale” dopo i primi quattro episodi, rendendo il cambiamento meno dirompente.

Prima di dividere Bridgerton 3, Netflix ha rilasciato serie come Stranger Things, You e The Crown in segmenti di due parti. Per questi programmi di punta, il servizio di streaming può quindi capitalizzare il passaparola prolungato che deriva dal rilascio degli episodi in momenti separati. È un modo per Netflix di avere il meglio dei due mondi: il classico modello di binge-watching e un argomento di conversazione settimanale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *