Bridgerton: Phoebe Dynevor parla dell’addio di Regé-Jean Page alla serie

Bridgerton, la prima serie nata dall’accordo tra Netflix e Shonda Rhimes, ha ottenuto un successo tale da essere rinnovata fino alla quarta stagione e da ricevere l’ordine per uno spinoff sulla regina Charlotte.
Quest’ultima è un personaggio introdotto proprio per il prodotto audiovisivo, in quanto non presente nei libri di Julia Quinn a cui si ispira la serie.

Il gran numero di spettatori ha perciò prevalso sullo shock dell’abbandono di Regé-Jean Page, l’interprete dell’amatissimo Duca. Nonostante un forte aumento di compenso propostogli da Netflix, l’attore, che inizialmente aveva un accordo da una sola stagione, ha deciso di non rinnovare il contratto per una season 2, nella quale il suo ruolo sarebbe stato sicuramente meno centrale rispetto agli otto episodi editi.
Si vocifera, inoltre, che tra le motivazioni di tale scelta rientrino dei dissapori tra Page e Shonda Rhimes.

Finora nessuno del cast si era esposto in gran modo sull’addio al Duca, a parte l’attore stesso che ha ringraziato per l’opportunità e per quanto vissuto.

Adesso però a parlare è Phoebe Dynevor, interprete di Daphne Bridgerton.
L’attrice ha rivelato all’autorevole Variety che per lei non fosse una sorpresa la scelta dell’uomo. Dynevor aveva infatti già avuto una sorta di avvertimento sull’addio del duca di Hasting.

La ventiseienne aggiunge che, per chi conosce la saga letteraria, non debba essere un grande shock, in quanto ogni libro, e di conseguenza ogni ciclo di episodi, è focalizzato su un diverso membro della famiglia Bridgerton.
Per questo motivo il duca e il suo cucchiaio sarebbero sicuramente stati marginali negli episodi inediti.

L’uomo al centro della season 2 sarà infatti Jonathan Bailey, il volto di Anthony Bridgerton.

Per ogni novità sulla serie vi invitiamo a continuare a seguirci su Facebook e Instagram.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.