Do Revenge: Recensione in anteprima (senza spoiler) del film Netflix con Maya Hawke e Camila Mendes

Dal 16 settembre è disponibile su Netflix un nuovo film originale, Do Revenge.
La black comedy della regista Jennifer Kaytin Robinson vede protagoniste Maya Hawke, celebre per Stranger Things, e Camila Mendes, nota ai più per Riverdale. Fanno parte del cast anche Sarah Michelle Gellar (Buffy), Sophie Turner (Game of Thrones), Austin Abrams (Euphoria), Alisha Boe (Tredici), Ava Capri (Love, Victor) e tanti altri.

Abbiamo visto la pellicola in anteprima e, dopo il trailer, ve ne parliamo in una recensione priva di spoiler.

Trama

Drea (Camila Mendes) è la hit girl della scuola, finché un suo video a luci rosse, destinato al suo ragazzo Max (Austin Abrams), il più popolare del posto, viene diffuso tra gli alunni del liceo.
Eleanor (Maya Hawke) è invece un’outsider, trasferitasi nella stessa scuola di Drea, nella quale studia anche Carissa (Ava Capri), che l’ha bullizzata in passato per la sua sessualità.
Dopo essersi conosciute, Drea ed Eleanor decidono di architettare un piano per vendicarsi in maniera incrociata di chi le ha fatte soffrire.

Personaggi

I personaggi presenti in Do Revenge sono perlopiù le rappresentazioni dei più classici degli archetipi. La maggior parte di essi è in realtà null’altro che uno stereotipo che cammina in scarpe costose. Ciò però non è un limite o un punto a sfavore del film, ma è piuttosto la voluta base sulla quale la pellicola si regge. Sono gli stessi personaggi infatti a far notare caratteristiche plurali, banalità di atteggiamenti e prevedibilità di conseguenze presenti nei vari gruppi di adolescenti. Per lo stesso motivo, le uniche persone a venire riprese dalla telecamera in uno sprazzo di tridimensionalità sono le due protagoniste.

Cr. Kim Simms/Netflix © 2022.

Tematiche

Do Revenge è indubbiamente un film femminista. Partendo dalla vendetta che le due ragazze cercano nei confronti di coloro i quali hanno rovinato loro le vite, finisce col porre l’attenzione su molteplici problemi della società. La black comedy sottolinea quanto ogni aspetto dell’esistenza non possa essere staccato dalla cultura nella quale quest’ultimo sguazza e dalla quale è condizionato, una cultura patriarcale, eteronormata, capitalista e classista.

La nostra opinione

Il nuovo titolo originale Netflix è una commedia nera adolescenziale riuscita. La pellicola è in grado di affrontare innumerevoli problemi attuali, ancora percepiti da una fetta della popolazione come esternazioni di un cosiddetto politically correct che con difficoltà digerisce, in una maniera brillante, frizzante, ironica e capace di dare il via a una molteplicità di ragionamenti anche inattesi. E lo fa con un cast pop e variegato che à all’altezza di sorreggere questo tipo di spettacolo, il quale volteggia tra un secolo e l’altro, tra abiti che sanno di anni ’90 e di primi 2000, e tecnologie tipiche dei tempi odierni. Do Revenge inoltre stupisce con un plot twist che risponde a un sentore lungo tutto il film.

Per ogni aggiornamento sul mondo del cinema e delle serie TV, vi consigliamo di continuare a seguirci su FacebookInstagram e TikTok.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.