Friends: La reunion ha ridotto in lacrime il cast, che ne racconta i motivi

Friends: The Reunion promette di far commuovere i fan.
La realtà, però, è che ha fatto piangere il cast in primis.

Con l’arrivo dell’evento speciale fissato per giovedì 27 maggio 2021 – che andrà in onda alle nove del mattino su Sky Atlantic sottotitolato in italiano, e alle nove di sera doppiato sullo stesso canale, su Sky One e sempre su NOW – le aspettative sono alte e l’emotività anche.

La sitcom rappresenta infatti per il pubblico affezionato un porto sicuro da ormai quasi trent’anni. Per questo motivo, vedere i volti di sei personaggi così vicini a tanti spettatori, volti oggi così adulti e nuovamente uniti per parlare di scene davvero importanti per molti, ha davvero un forte impatto per chi li osserva.
Ma anche per chi ha vissuto in primis l’evento, quindi per Jennifer Aniston, Courteney Cox, Lisa Kudrow, Matt LeBlanc, Matthew Perry e David Schwimmer, per i quali Friends ha rappresentato la vera svolta.

Perry ha annunciato che i giorni passati a girare la reunion sono stati meravigliosi. L’atmosfera, afferma l’interprete dell’amatissimo Chandler, è stata davvero nostalgica nel rivedere set e crew. Ritrovarsi tutti assieme è stato toccante.

Courteney Cox, la maniaca della pulizia Monica, sostiene che Jennifer Aniston e Lisa Kudrow abbiano versato un numero davvero considerevole di lacrime nel rivedere quei posti e rivivere quei momenti. Ma che anche lei, senza rendersi assolutamente conto, ha iniziato a piangere dal nulla, soltanto in risposta alla domanda: “Come stai?”.

Parlando della questione degli stipendi, per i quali il cast si è battuto all’unisono per far sì che tutti i sei protagonisti venissero pagati allo stesso modo, Schwimmer – che percepiva più di altri e decise di dar vita a questa rivoluzione assieme al gruppo – sostiene fosse necessario farlo. Ciò perché, dice l’attore, il legame subito creatosi tra tutti, nell’immediato, era così familiare da farli battere l’uno per l’altro, da difendersi come se fossero collegati geneticamente.
E, per gli attori, è stato questo il segreto del successo di Friends.

E prosegue affermando che il legame sia nato fin dal primo table read, quando una chimica istantanea scattò, facendo pensare a tutti che fossero i casting perfetti.

“Era inspiegabile”, sostiene Aniston.

Per tutte le novità sulla reunion, su cinema e serie TV, vi invitiamo a continuare a seguirci su Facebook e Instagram.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.