The Marvelous Mrs. Maisel 4: Recensione in anteprima

The Marvelous Mrs. Maisel 4 - Prime Video

Venerdì 18 febbraio torna su Prime Video la serie originale di Amy Sherman-Palladino e Daniel Palladino, The Marvelous Mrs. Maisel, con la premiere della quarta stagione, composta da 2 degli 8 episodi previsti.
La fantastica signora Maisel, questo è il titolo italiano, è un dramedy davvero acclamato dalla critica, che promette di confermare questo affetto anche nella season 4.

I nuovi episodi avranno un plus incredibilmente accattivante per i fan dei coniugi Palladino, noti al grande pubblico per essere i genitori di Una mamma per amica.
Ha infatti preso parte alle riprese un volto amatissimo di Gilmore Girls, Milo Ventimiglia, il Jess Mariano della serie, nonché Jack Pearson di This Is Us.

Milo Ventimiglia ha affermato che il rapporto con i Palladino è sempre rimasto saldo e che quindi, quando lo hanno chiamato per chiedergli “Ehi, verresti in Mrs. Maisel?”, gli ha risposto “Assolutamente, qualsiasi cosa vi serva”.

L’attore, beccato sul set, sembra avere un ruolo davvero interessante per la nostra Midge.

E non basta.
I Palladino hanno scelto di schierare un altro pezzo da novanta.
Si tratta di una delle ragazze Gilmore, l’iconica Emily, interpretata da Kelly Bishop.
L’attrice sostiene che il suo nuovo personaggio non si distacchi molto dalla capostipide dura che abbiamo imparato ad amare. Afferma infatti che in The Marvelous Mrs. Maisel non sia altro che “Una Emily Gilmore sotto steroidi”.

Gli attori non saranno presenti nella premiere in arrivo questo venerdì, ma debutteranno in seguito.
Abbiamo infatti visto in anteprima i primi episodi e ve ne parliamo dopo il trailer senza spoiler.

La quarta stagione parte… in quinta.

Midge continua la sua corsa verso il successo, non senza cadute fisiologiche e limiti imposti dalla società.
Mrs. Maisel – appunto ancora sposata col marito dal quale ha preso però le distanze – insiste verso la sua scalata, difesa da coloro i quali la proteggono pur non facendolo al contempo.
E prova a sopravvivere a una comunità affatto pronta a una donna indipendente, separata dal marito, con figli a carico e una carriera innovativa.
Per questo rischia di trovarsi deprivata di successi e traguardi, obbligata a dissimularli per il quieto vivere dei suoi cari.
Deve perciò fare i conti con la sua realtà, provando a modificarla come meglio riesce.

Mancano solo due giorni al ritorno della nostra Miriam.
Nell’attesa seguiteci su Facebook e Instagram.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.